Il mio Panettone AKA il NicolEttone

Come fare il panettone con macchina del pane e lievito madre/pasta madre.

Nota Bene: Io ho tempo solo nel week end, ma voi ovviamente non siete obbligati a cominciare il venerdì sera;-)

Prima Fase

Venerdi’ sera (22:00).

Preparare il poolish (http://it.wikipedia.org/wiki/Poolish) in un recipiente di vetro con:

  • 100 gr di pasta madre
  • 150 gr di latte parzialmente scremato tiepido/caldo
  • 150 gr di farina MANITOBA

Attenzione alla consistenza, eventualmente non mettere tutta la farina e conservare quella che rimane per la fase successiva.
Lasciare a temperatura ambiente per tutta la notte (visto il periodo dell’anno, dicembre, 20 gradi), con un coperchio NON ermetico.

Seconda Fase

Sabato mattina (8:00).

Preparare:

  • 100 gb di farina MANITOBA (eventualmente aggiungere quella avanzata la sera prima)
  • scorza grattugiata di un limone Biologico (attenzione, se non e’ biologico, mangerete diserbanti:)
  • 5 gr di sale fino (circa un cucchiaino)

Versare il poolish nella macchina del pane, ed aggiungere tutti gli altri ingredienti della fase.

attivare il programma impasto e verificate che l’impasto prenda nervo (diventa asciutto e liscio e si stacca dalla bacinella dell’impastatrice). Se non dovesse accadere, aggiungere farina MANITOBA un cuccuiaino per volta fino a questo punto.

Terza Fase

Sabato mezzogiorno (13:00) dovreste avere nella MdP qualcosa del genere:

IMG_8619

Preparare:

  • 100 gr di zucchero di canna
  • 3 tuorli d’uovo
  • 100 grammi di burro ammorbiditi
  • 125 gr di uvetta (ammorbidita 15 minuti in acqua e poi strizzata)
  • Semi di una bacca di vaniglia

IMG_8629

aggiungere nella macchina del pane:

  • tutti i semi di vaniglia
  • 1/3 dello zucchero
  • 1 tuorlo
  • 1/3 burro

Attivare il programma impasto e verificate che l’impasto prenda nervo (diventa asciutto e liscio e si stacca dalla bacinella dell’impastatrice). Se non dovesse accadere, aggiungere MANITOBA un cuccuiaino per volta fino a questo punto.

Ripetere questo passo per altre due volte fino a quando zucchero uova e burro sono stati usati interamente.

Quando la macchina del pane emette il segnale apposito aggiungere l’uvetta.

IMG_8630

Quarta Fase

Lievitazione finale.

Avvolgere la macchina del pane in un pile o qualsiasi altra cosa che non faccia disperdere il calore dalle grate di areazione della MdP (all’interno ci saranno circa 30 gradi), e sopratutto non aprire la macchina per non farla raffreddare.
Nel giro di alcune ore, in funzione della forza della pasta madre, il composto triplichera’ la sua dimensione fino ad arrivare quasi al bordo della scodella della MdP.

Se disponete di uno stampo per panettoni, mettete il composto nel pirottino e mettere il pirottino nel forno (pre-riscaldato a 40 gradi, se il vostro forno permette questa cosa). ovviamente, una volta messo in forno, questo va spento e non tenutoa 40 gradi!

Quinta Fase

Cottura (verso le 17:00 –> 21:00 in funzione della forza del lievito).

Attivare la cottura per 50 minuti (verificare il colore del panettone durante la cottura). A cottura ultimata, estrarre la ciotola dalla MdP, appoggiarla su un fianco, all’interno del forno di casa, e lasciar raffreddare per un paio di ore.

Nel caso di forno tradizionale: togliere il panettone dal forno far arrivare la temperatura a 200°, poi cucinare come sopra.

Sesta Fase

Buon appetito…

Versione Cucinata nella MdP (si noti la forma rettangolare)

IMG_8388

Versione cucinata nel forno tradizionale.

IMG_8656

Annunci